Nucleo di supporto ANBSC

Anbsc: incontro tra il direttore Corda e delegazioni straniere sul modello di riutilizzo dei beni

Focus sul modello italiano di riutilizzo socio-istituzionale dei beni confiscati alle mafie con i rappresentanti di Albania, Macedonia del Nord, Kosovo, Montenegro, Serbia e Bosnia ed Erzegovina.

Data:
28 Giugno 2022

Anbsc: incontro tra il direttore Corda e delegazioni straniere sul modello di riutilizzo dei beni

Focus sul modello italiano di riutilizzo socio-istituzionale dei beni confiscati alle mafie con i rappresentanti di Albania, Macedonia del Nord, Kosovo, Montenegro, Serbia e Bosnia ed Erzegovina.

Il Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC), Prefetto Bruno Corda, ha incontrato, presso la sede dell’Agenzia, a Roma, i rappresentanti dell’Albania, della Macedonia del Nord, del Kosovo, del Montenegro, della Serbia e della Bosnia ed Erzegovina, interessati a conoscere e approfondire l’esperienza italiana in materia di riutilizzo istituzionale e sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Il prefetto ha illustrato ai componenti delle delegazioni organizzazione e funzionamento dell’Agenzia, descrivendo in particolare le attività finalizzate all’amministrazione e alla destinazione dei beni, con attenzione particolare al sistema di gestione delle aziende confiscate, rispetto alle quali obiettivo prioritario dell’Agenzia è garantire la continuità produttiva, assicurando il mantenimento dei livelli di occupazione.

Il confronto di oggi si inserisce in un programma di incontri con delegazioni straniere interessate al modello italiano, considerato unico a livello internazionale per volume e complessità.

Fonte: ANBSC

Ultimo aggiornamento

4 Luglio 2022, 11:16